Ametista_Pinzette.png

Ametista

Varietà violacea di Quarzo, una delle gemme più utilizzate per la creazione di gioielli

Le nostre Ametiste

Variante violacea del quarzo utilizzata fin dal terzo millennio a.C. in Egitto e Mesopotamia, l’ametista è senza dubbio una delle gemme maggiormente impiegate nella genesi di molteplici gioielli, sigilli ed intagli.

 

Viene catalogata come parte della famiglia dei quarzi macrocristallini, offrendo un ampio ventaglio cromatico che si dispiega in tonalità dal rosa pastello al porpora scuro, a seconda della presenza più o meno pronunciata di elementi di ferro al suo interno.

 

A tale caratteristica è legato anche il valore dei singoli esemplari, considerando che ad una maggiore intensità del tipico colore violaceo corrisponde un prezzo più elevato. Anche la presenza di rari lampi bluastri o tendenti al rosso ne influenzano il pregio e la ricercatezza, allontanandosi tuttavia da una purezza spesso mantenuta come parametro principale nella definizione dei diversi casi.


I principali giacimenti di tale semiprezioso si trovano in Brasile, Uruguay, Bolivia, Russia e Madagascar, presentando caratteristiche differenti a seconda della specifica area di provenienza.


L’ametista presenta, normalmente, scarse inclusioni visibili senza strumenti adeguati.

Provenienza

  • Brasile

  • Madagascar

  • Uruguay

  • Bolivia

  • Russia