Rubino_Pinzette.png

Rubino

Il rubino, varietà colorata del minerale Corindone, trae il proprio nome dal termine latino rubeus, ossia ‘’rosso’’.

I nostri Rubini

Come per quanto concerne gli zaffiri, anche in questo caso parliamo di un prezioso allocromatico, i cui colori derivano dalle tracce di ferro, titanio e cromo che si riflettono in una vasta gamma di esemplari dalle fogge differenti. Ad esempio il classico rosso, anche nella sua intensità, dipende dal cromo, mentre tinte marroni sono riconducibili all’influenza del ferro.


Posto che reperire rubini chiari e privi di inclusioni visibili – dovute alla componente del cromo, risulta sostanzialmente impossibile, va altresì notato come tali dettagli possono concorrere a distribuire più delicatamente i riflessi della gemma, esaltando la particolarità dei diversi esemplari e con ciò incrementandone fascino e valore di mercato.

Provenienza

  • Sri Lanka

  • Birmania

  • Tanzania

  • Madagascar